Missione: “Meti zo la Boa dei Pirati” – Il vento tira un nodo

(Sagra dei Calzeraneghi)

Ore 14:00 in punto arrivo a Tortugass. Il tempo fa cagare, ma almeno non si scoppia di caldo. Andiamo fino al grande albero e io voglio solo ombra e silenzio. Poi arriva Ammirajo e inizia la missione: “Metti giù la boa dei Pirati”. Purtroppo mettere una boa nel lago non si può e la missione fallisce miseramente.
Sensazione di dejavù con Cappadonna in sottofondo…

Alle 16:30 Ammirajo se ne va con la barca mezza chiusa, il Timoniere ha fatto il bagno e io sono riuscito a bere una waizen. Buon per Noi.
Un gabianaz ci sorvola senza bombardarci perché pensa solo a mangiare. Il venticello inizia a spingerci verso l’attracco, ogni tanto viene fuori il sole.

APPUNTO PER IL CAPITANO: ricordare l’ombrello per sfruttare meglio il vento.

Dimenticavo.. la boa ce la siamo portata in giro inutilmente per un’ora e mezza, finche Ammirajo non ha saggiamente deciso di imboscarla alle coordinate longitudine e latitudine dallo scarco. Nel frattempo, noi bravi Uomini di Lago, avvistiamo una forma indefinita dietro le canele e decidiamo di approfondire. E’ un pezzo di una barca che trasciniamo fuori e portiamo a riva dove speriamo che un giorno qualcuno si decida a portar via i relitti.

Il vento tira un nodo